Educazione e Pedagogia Video e Dirette - Bridges Of light Ponti di Luci

La Pedagogia del Ben-essere

Venerdì 13 Ottobre dalle ore 17.30 presso la Libreria UBIK di Lucca presentazione del Libro: PEDAGOGIA DEL BEN-ESSERE.

Saranno presenti: Catia Pierotti, Psicopedagogista e Naturopata psicosomatica, Giusi Scerri Pedagogista e blogger di Edupratica, Roberta Baldini, coordinatrice della collana COLOREINFANZIA per l’Associazione CI6 Coordinatori pedagogici.

L’evento è inserito negli incontri territoriali del Caffè Pedagogico Lucca

La pedagogia è una scienza che ha come oggetto la formazione dell’uomo e della donna nel suo complesso, nell’ambito dei diversi tempi della vita e dei differenti luoghi in cui essi nascono, crescono, vivono, si esprimono, si realizzano.

 

In particolare la pedagogia del benessere promuove, studia e attua tutte quelle strategie attraverso cui possono realizzarsi particolari relazioni educative e formative che supportano la persona nello sviluppo di comportamenti ed atteggiamenti positivi e proattivi nei riguardi della vita e del proprio benessere esistenziale.

Il concetto di benessere si trasforma, così, da condizione a possibilità ribaltando l’atteggiamento dei soggetti nei confronti della propria esistenza in termini auto-formativi.

La persona apprende a progettare il proprio benessere e di conseguenza, a gestire tutte le circostanze della propria vita, a sostenere i cambiamenti, a saper chiedere aiuto, ad acquisire strategie emotive, cognitive e comportamentali, per valutare nella cura di sé, eventi, risposte e azioni.

La pedagogia del benessere è un cammino formativo e di crescita che mira ad avviare nella persona il processo dell’autoconsapevolezza per vivere sempre di più e con maggiore comprensione e responsabilità la dimensione soggettiva e quella socio-relazionale nell’ottica di una migliore qualità di vita.

In questo caso specifico con Pedagogia del ben-essere intendiamo una pedagogia di tipo olistico che promuove l’essere umano rispettandone i cicli di natura, attivando la funzione del “fare”: una pedagogia che ascolta e  sente , che vede ogni creatura come unica e irripetibile e con un talento e un progetto da sviluppare.

Educazione non è forzare ad obbedire a regole decodificate, caso mai aiutare ad entrare in contatto con la propria disciplina.

La pubblicazione è edita da CinqueMarzo,  http://www.cinquemarzo.com/ ,  ed è inserita nella collana ColoreInfanzia diretta da Roberta Baldini per l’Associazione CI6 Coordinatori italiani servizi per l’infanzia.

La collana ColoreInfanzia si prefigge lo scopo di introdurre alla riflessione di temi educativi adulti, genitori, insegnanti, educatori, insomma non necessariamente solo “gli addetti ai lavori”. L’obiettivo è quello di dar vita ad uno spazio di incontro dove possa trovare accoglienza una proposta editoriale plurale, articolata e inclusiva di tanti approcci e prospettive pedagogiche.

La pubblicazione è a cura di Catia Pierotti, pedagogista e naturopata, che ha raccolto in quattro sezioni alcuni dei temi cari alla pedagogia olistica:

La prima sezione, scritta dalla dott.ssa Pierotti affronta la pedagogia olistica come nuovo paradigma educativo e l’educazione come strumento di ben-essere fino a indagare lo sviluppo evolutivo e il significato del “fare” in olistica.

Nella seconda sezione Giusi Scerri, pedagogista, presenta la Mindfulness in ambito educativo e come strumento di auto indagine.

È poi la volta di Antonietta Giuntoli, Coach, che ci introduce all’importanza della motivazione e dell’atteggiamento da tenere quando si studia.

Infine Marina Stecca offre una sintesi della visione del metodo di T.Gordon nel rapporto dei bambini con gli adulti durante la loro crescita.

La pubblicazione è stata presentata al caffè pedagogico Lucca il 18 febbraio 2017.

 

    
   Nella foto: Giusi Scerri e Catia Pierotti: http://www.catiapierotti.it

Potrebbe interessarti anche