Video e Dirette - Bridges Of light Ponti di Luci

LE Nebbie di Avalon

“Parla Morgana: Ai miei tempi sono stata chiamata in molti modi: Sorella, Amante, Sacerdotessa, Maga, Regina.”

M.Z. Bradley, spalanca con questo incipit, le pagine del suo libro, “Le Nebbie di Avalon”.

Ero adolescente, quando, furetto di bosco, corsi a in libreria a prenderlo, per tornare velocemente alla mia grotta e immergermi nelle storie della sorella Morgana.

Oggi, donna, madre, moglie e amante, consapevole delle ciclicità e delle sue fasi, ho ripreso a sfogliare le sue pagine.

Mi rendo conto, che in questo momento, della mia vita, potrebbe crearsi una frattura: Ho una fede infinita, nell’unico Dio che prego, l’unico creatore, ma penso, forse per assurdo, che nell’animo, possa crearsi la forza di unire la famiglia umana e al contempo separare le nebbie, per ritrovare la magia della vita monacale, nel senso più meraviglioso del termine.

Il piacere di stare in preghiera e onorare sé stessi, come creature potenti, in connessione diretta con la fonte.

E nell’andare e venire da Avalon, lo si faccia ogni volta, omaggiando il potere del cuore e ritrovando la missione animica, con la quale stiamo viaggiando.

Potrebbe interessarti anche